Come apparire su Google con il tuo sito

SEO non è altro che l’abbreviazione di Search Engine Optimization. Il SEO è una tecnica che ti aiuta a posizionarti tra i primi risultati organici di Google. Più specificamente, SEO è “la pratica di aumentare la quantità e la qualità del traffico del tuo sito web attraverso i risultati organici dei motori di ricerca”, secondo Moz.

A causa del successo delle pratiche SEO, è diventata una priorità per la maggior parte delle aziende che stanno cercando di stabilire una forte presenza online. Infatti, un sondaggio di HubSpot ha rivelato che il 61% dei marketer dice che migliorare il SEO e far crescere la loro presenza organica è la loro priorità principale.

Per aggiungere a questo, MarTech ha riferito che tra il 70 per cento e l’80 per cento degli utenti che utilizzano i motori di ricerca guardano solo i risultati organici, rendendo le pratiche SEO ancora più importanti.

Ci sono due tipi di tattiche SEO che possono essere utilizzate per migliorare il posizionamento organico di un sito web nei motori di ricerca:

SEO sulla pagina (on page): Consiste nell’ottimizzare le vostre pagine web per fare in modo che i robot di Google le leggano e capiscano perfettamente di cosa si tratta, in modo che possano trovare indicatori di qualità e dargli una buona posizione nei loro risultati di ricerca. Per applicare con successo il SEO on-page, bisogna sapere cosa cerca Google quando scansiona una pagina web.


SEO off-page: Questo include tutte le azioni che un professionista SEO esegue al di fuori della pagina web. Fondamentalmente, si tratta di sapere come collaborare con altri siti web o blog per fargli aggiungere un link alle loro pagine che porti i loro visitatori al tuo sito web senza apparire artificioso o artificioso. Google tiene conto di questi link e calcola la popolarità o l’autorità del tuo sito web che può influenzare il posizionamento. Meglio ottenere i link in entrata in modo naturale per non incorrere in penalizzazioni

Se stai pensando di aumentare la visibilità su Google, devi usare entrambe queste tattiche SEO in modo corretto.

Scegliere le keyword e non solo

Una volta scelte le parole chiave da aggiungere per ogni pagina web, bisogna sapere dove posizionarle. Gli esperti SEO sono d’accordo sul fatto che ci sono alcuni posti su cui Google pone la sua attenzione quando scarica una pagina. Questi luoghi specifici sono dove dovreste aggiungere le vostre parole chiave. Aggiungete le vostre parole chiave:

  • All’inizio del titolo della pagina
  • Nell’URL della pagina
  • Nel primo paragrafo della pagina
  • In almeno un sottotitolo della pagina
  • Nel titolo delle immagini che mostri nella tua pagina
  • Nelle etichette delle immagini che mostri nella tua pagina (tag alt)
  • Nella meta-descrizione della pagina

Google guarda anche se le tue pagine contengono link interni che permettono la navigazione da una delle tue pagine all’altra (come menu o link all’interno del contenuto che mostrano che la tua pagina è ben costruita). Cerca anche i link esterni che portano i tuoi visitatori a siti web di terzi. Uno studio di Moz mostra che, anche se possono sembrare dannosi, i link esterni hanno un’influenza positiva sul tuo posizionamento.

Infine, assicurati che il tuo sito abbia un design responsive. Questo significa semplicemente che si adatta alle dimensioni dei diversi schermi mobile, come quelli di smartphone e tablet, i dispositivi più utilizzati. Dal 2015 Google ha iniziato a penalizzare i siti web senza design responsive per cellulari escludendoli dalle ricerche effettuate da smartphone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *